lunedì, Febbraio 6, 2023

Bekaert, i lavoratori danno il via libera all’accordo

Le assemblee tenutesi nello stabilimento figlinese della Bekaert e durante le quali le organizzazioni sindacali hanno illustrato i termini dell’intesa raggiunta la scorsa settimana presso la sede di Confindustria hanno dato il via libera all’accordo. I lavoratori che avevano diritto al voto erano  371 . Di questi hanno votato in 299: 229 hanno dato parere favorevole, 59 parere contrario. Le schede nulle sono state 8 e 3 quelle bianche.Il testo dell’accordo prevede  l’impegno da parte dell’azienda a valutare innanzitutto misure utili a ridurre gli esuberi, attraverso mobilità interna, corsi finalizzati alla riqualificazione professionale, incentivazione del part-time ove possibile.É previsto il ricorso alla cassa integrazione straordinaria per un anno a cui seguirà la mobilità. Saranno privilegiate le uscite volontarie seguite da quelle dei lavoratori che maturano i requisiti pensionistici entro il 2020.Qualora non si raggiunga il numero di eccedenze che Bekaert ha individuato in 53, l’azienda si è resa disponibile ad applicare quanto previsto dall’articolo 4 della Legge Fornero per un massimo di tre lavoratori e ad attivare un servizio di outplacement. Questo servizio avrà l’obiettivo di offrire ai lavoratori che si renderanno disponibili ad aderirvi, una proposta lavorativa nel territorio con una retribuzione non inferiore al 75% dell’attuale.L’azienda ha inoltre previsto  6,5 milioni di euro di investimento contemplati  dal piano industriale nel biennio 2016-2017 per dare continuità e sviluppo all’operatività dello stabilimento.Insomma, il futuro, almeno quello più prossimo, di uno degli stabilimenti produttivi più importanti del Valdarno sembra per il momento delineato.

Serena Paoletti
Serena Paoletti
Redattrice