martedì, Febbraio 7, 2023

Il bilancio di fine anno della Camera di Commercio di Arezzo. “Il 2015 ha visto una leggera ripresa”. Il ruolo del Valdarno trainante

Dicembre è il mese dei bilanci e la Camera di Commercio di Arezzo, questa mattina, ha organizzato la classica conferenza stampa di fine anno. Il presidente Sereni ha confermato che il 2015 ha segnato una pur debole ripresa per il sistema economico della provincia. L’export si è confermato determinante rispetto ad un mercato interno che appare ancora in evidente difficoltà. I dati sulla disoccupazione sono ancora negativi, specie quelli legati al mondo giovanile. Intanto la provincia di Arezzo, come confermato questa mattina da Il Sole 24 ore, è la seconda provincia italiana per l’incidenza dell’export sul Pil. Analizzando la situazione delle quattro vallate, il Valdarno mantiene la sua forza trainante, anche come numero di aziende. Sono 8.831 quelle registrate al 30 settembre 2015, appena quattro in meno rispetto al 2014. Un numero superiore rispetto alle imprese attive in Valdichiana (6402) e nettamente superiore se prendiamo in esame le partite Iva presenti in Casentino (3504) e Valtiberina (3554). Ancora notevole invece il gap con l’Area aretina, che conta 15.760 aziende iscritte. Il servizio sullla conferenza di fine anno della Camera di Commercio di Arezzo con le interviste al presidente Andrea Sereni e al segretario generale Giuseppe Salvini

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile