domenica, Febbraio 5, 2023

“Alternativi al Pd”. A Montevarchi partiti e movimenti di sinistra lavorano per costituire una coalizione

Costituire anche a Montevarchi una coalizione ampia e plurale alternativa al Partito Democratico e alle sue politiche. In città si inizia a respirare il profumo delle amministrative, che si svolgeranno la primavera prossima e le forze politiche iniziano a muovere i primi passi. Nelle ultime ore sono uscite allo scoperto quelle di sinistra, ovvero Alternativa Libera Possibile, Sinistra Ecologia Libertà-Sinistra Italiana, Rifondazione Comunista e Si Toscana a Sinistra, che hanno annunciato l’avvio di un percorso programmatico che dovrà portare alla costituzione di un’alternativa politica e sociale ai governi locali a guida Pd. “Di Partito Democratico, infatti, ce n’è uno solo – hanno detto i promotori -. Nel momento in cui i suoi sindaci avallano e applicano pedissequamente le politiche nazionali e toscane sull’austerità neo-liberista, sulla precarietà, sul dramma abitativo, sulla marginalità sociale, sulle nuove povertà, sui tagli ai servizi pubblici locali e sull’incremento della pressione fiscale, declinate a livello territoriale con zelo e senza reagire, differenze non ce ne sono”. Insomma, una presa di distanza netta da Grasso&C, e la volontà di affrontare, con modalità aperte, innovative e partecipative i molti problemi che attanagliano il Valdarno. La futura coalizione dovrà essere composta da forze di sinistra, laiche, ambientaliste che abbiano a cuore i beni comuni e pronte a governare Montevarchi per cinque anni.

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile