domenica, Gennaio 29, 2023

Consiglio saltato. Le forze di centro sinistra di Castelfranco Piandiscò ribadiscono. “Era di scarsa utilità sociale”

“Scarsa utilità sociale”. Queste le motivazioni addotte dal gruppo di maggioranza del consiglio comunale di Castelfranco Piandiscò, che ieri sera ha fatto saltare il parlamentino convocato sul Natale. I consiglieri di centro sinistra, infatti, non si sono presentati e in mancanza di numero legale il parlamentino è stato sospeso. “Avevamo risposto alle richieste della lista civica attraverso un documento firmato da tutto il gruppo consiliare “Centrosinistra per il Nuovo Comune” firmato dal capogruppo Sara Renzi – hanno detto i consiglieri – E la nostra assenza era già stata anticipata telefonicamente al capogruppo Morbidelli, esprimendo forti perplessità sulla tematica proposta dall’opposizione che abbiamo definito di scarsa utilità sociale. Le forze che governano Castelfranco Piandiscò hanno ricordato che l’obiettivo di questo esecutivo è amministrare in modo sempre più efficiente ed efficace l’intero territorio comunale. “Riteniamo dunque di non avere tempo da perdere con la propaganda politica della lista civica – hanno detto -. Anche perchè siamo giovani, ma non sprovveduti”. Le forze di maggioranza hanno sottolineato che in ogni centro del territorio comunale è stato allestito, con l’approvazione e il consenso dei cittadini, un albero di Natale e il calendario delle manifestazioni messo a punto dall’amministrazione comunale e dalle Pro Loco nei tre centri maggiori di Castelfranco, Faella e Piandiscò è ricco di iniziative e proposte. A testimonianza di ciò, l’inaugurazione della mostra “Natività” di Marco Bonechi presso la Badia a Soffena di Castelfranco di Sopra.

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile