lunedì, Febbraio 6, 2023

Bocconi killer. Nel 2015 pochi i casi in Valdarno. Fenomeno in diminuzione

L’ultimo episodio risale alla metà di dicembre aLoro Ciuffenna. Un gatto morto per avvelenamento. Ma il fenomeno dei bocconi killer, in Valdarno, è in diminuzione. A dichiararlo l’Enpa Valdarno, che ha sottolineato come il 2015 sia stato un anno tutto sommato positivo. Pochissimi i casi registrati. A parte la tragica fine del micio a Loro, l’ultima notizia ufficiale in materia risale al febbraio scorso, quando una ventina di gatti furono trovati privi di vita nei pressi di un cantiere dismesso a Levanella. A segnalare quanto accaduto, una donna che settimanalmente portava da mangiare ai randagi, allertata da un volontario che si era recato nel luogo frequentato da una colonia di felini, in prossimità del Ponte Leonardo, tra il cavalcavia e l’abitato di Levanella. Il 17 dicembre l’altro caso segnalato alle pendici del Pratomagno. Vittima un bellissimo gatto a Loro Ciuffenna. La denuncia è stata raccolta dall’associazione “Pro Natura Valdarno”, che si occupa della tutela degli animali e dell’ambiente. E’ scattata una denuncia contro ignoti, non prima di aver condannato, per l’ennesima volta, un atto inqualificabile. L’auspicio è che non questo fatto non rimetta in moto un fenomeno che in Valdarno appare in costante calo. Un trend confermato anche dall’assessore del comune di Montevarchi Piero Francini, da sempre sensibile a questi temi. “Probabilmente – ha detto – le campagne di sensibilizzazione hanno dato i loro frutti. In altri comuni italiani il problema è addirittura aumentato. Qui da noi, per fortuna, è in diminuzione”. Tra l’altro Palazzo Varchi ha da tempo pronto un progetto legato alla realizzazione di un paio di colonie feline, una delle quali dovrebbe sorgere al Parco dei Cappuccini. “Bisogna però trovare le risorse – ha detto Francini -. I soldi, infatti, al momento non ci sono, come non ci sono quelli per creare uno spazio per la sgambatura dei cani”. Secondo gli ultimi dati disponibili, in Italia si contano quasi sette milioni di cani e sette milioni e mezzo di gatti.

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile