lunedì, Gennaio 30, 2023

Variante alla 69. Riprendono i lavori del terzo lotto. L’annuncio del presidente della Provincia di Arezzo Vasai

Oltre al classico scambio di auguri e all’analisi del bilancio di un anno di attività, nel corso della conferenza stampa di fine 2015, il presidente della Provincia di Arezzo Roberto Vasai ha fatto un annuncio importante: la firma, ormai imminente, dell’accordo che consentirà di far ripartire i lavori del terzo lotto della variante alla Regionale 69, che consentirà il collegamento tra la località Acquaviva e il confine con l’Area Metropolitana di Firenze. Il decreto transattivo è stato firmato nei primi giorni di dicembre e prevede anche lo sblocco di un’altra opera importante, la variante di Santa Mama. Si rimetteranno così in moto i due appalti affidati al Consorzio Cooperative Costruzioni CCC e realizzati dall’impresa esecutrice Cooperativa di Costruzioni di Modena che è stata posta in liquidazione coatta amministrativa. In base all’intesa, lo stesso Consorzio si è impegnato a sostituire l’impresa esecutrice con altra azienda consorziata, nello specifico l’impresa Sirem di Modena del gruppo Sicrea, un big delle costruzioni che è al 34° posto nella classifica delle 50 maggiori imprese di costruzione, e a riprendere i lavori fino al completamento delle opere. “I tempi previsti per la conclusione dei lavori – ha spiegato l’Ingegner Claudio Tiezzi – sono per quanto riguarda la variante alla SR 69 l’inizio dell’estate, dovendo eseguire opere principalmente di completamento e finitura, mentre per quanto riguarda Santa Mama si può ipotizzare il mese di settembre”. In base all’accordo, il Consorzio CCC rinuncerà alle riserve iscritte negli atti contabili per un importo che, per la sola variante alla SR 69, è pari a circa sei milioni di euro a fronte di un riconoscimento di 530.000 euro.

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile