martedì, Febbraio 7, 2023

San Giovanni. In questo 2016 nessuna buona nuova per l’area di Sant’Andrea. Non ci sono prospettive all’orizzonte

Anche in questo 2016 l’area industriale di Sant’Andrea, a nord di San Giovanni, rischia seriamente di rimanere una scatola pressoché vuota. Anzi. Più che una probabilità è quasi una certezza e anche dalla stanza dei bottoni del governo cittadino filtra pessimismo. Scelte passate, infatti, impediscono una flessibilità e offrono pochi margini di intervento, anche perché in zona insistono proprietà private. Ci sono stati incontri, anche in passato, con imprenditori intenzionati magari a valutare interventi in loco, ma non c’è stato seguito e ci si è limitati a semplici interessamenti. Quindi il futuro di quest’area è a dir poco nebuloso. Ultimata nel lontano 2005, vi si sarebbero dovute insediare aziende ed è prevista anche una destinazione ad uso commerciale. Ma negli anni nessuna richiesta è pervenuta agli uffici comunali e la zona è rimasta desolatamente vuota, con conseguenze facilmente immaginabili. L’area industriale di Sant’Andrea, occupa 22.000 metri quadrati di superficie e si trova al confine con la provincia di Firenze e quindi con il comune di Figline Incisa. A questo punto il rischio che continui ad essere terra di nessuno, purtroppo, è molto elevato anche perché non ci sono, all’orizzonte, possibilità che si smuovano le acque e che possa esser dato un nuovo volto ad un’area che non è mai veramente decollata.

 

Foto tratta dal sito www.barbagliarchitettura.it

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile