giovedì, Febbraio 2, 2023

“Per un’altra San Giovanni Forza Italia” porta il decreto Cirinnà nel parlamentino sangiovannese: “No alla stepchild perchè porta all’utero in affitto”

martellini-pia
Nel consiglio comunale di San Giovanni del prossimo 11 febbraio entrerà una tematica di respiro nazionale come l’attuale DDL Cirinnà: a volerlo il gruppo “Per un’altra San Giovanni Forza Italia” che dopo il family day cui hanno partecipato alcuni esponenti a titolo personale chiederà una presa di posizione sull’argomento da parte del parlamentino cittadino.
Il consiglio del resto alcuni mesi fa si espresse su argomento simile dando parere favorevole, proprio con la sola opposizione del gruppo con a capo Lorenzo Martellini, alla creazione del registro delle coppie di fatto interno al comune.
Stavolta “Per un’altra San Giovanni Forza Italia” interviene sulle parti del decreto Cirinnà che riguardano la “Stepchild adoption”, l’adozione del figlio del partner internamente ad una coppia di fatto: questo porterebbe al concetto di “utero in affitto” secondo la lista stessa e quindi sarebbe inammissibile, a differenza della questione dei diritti civili per le coppie omosessuali, riconosciuti necessari dalla lista sangiovannese, senza comunque equiparare queste unioni ad un matrimonio.
Un tema questo dibattuto soprattutto in ambito nazionale: la maternità surrogata resta però ufficialmente fuori dal DDL discusso alla camera e quindi illegale come nel resto d’Europa.
Il prossimo 11 febbraio dunque avverrà anche la presa di posizione ufficiale sull’argomento del consiglio comunale sangiovannese.

Lapo Verniani
Lapo Verniani
Redattore