giovedì, Febbraio 2, 2023

Nuova centralina mobile per la rilevazione dell’inquinamento a Figline. Monitorerà anche i dati in Valdarno Aretino

Verrà collocata a Figline a metà febbraio e consentirà di misurare i livello di inquinamento non solo in Valdarno Fiorentino, ma anche a San Giovanni e Terranuova. Parliamo della nuova centralina mobile che, in attesa di quella fissa, entrerà in funzione nei prossimi giorni. Le rilevazioni si estenderanno a tutta l’area fiorentina del Valdarno e anche ai comuni di San Giovanni Valdarno e Terranuova Bracciolini. “Siamo contenti di aver ottenuto l’attivazione di una centralina di monitoraggio sul nostro territorio – ha commentato l’assessore all’ambiente, Lorenzo Tilli -. Come amministrazione comunale, insieme all’ufficio ambiente, ci eravamo attivati da tempo per riuscire ad assicurare il prima possibile una copertura locale in termini di monitoraggio degli inquinanti nell’aria. Purtroppo gli aggiustamenti tecnici e le procedure burocratiche – ha aggiunto – richiedono sempre tempi molto lunghi, ma da metà mese Figline e Incisa Valdarno non solo tornerà ad avere la sua centralina ma diventerà anche punto di riferimento per i comuni limitrofi”. Il servizio entrerà poi in funzione in maniera definitiva quando sarà messa a punto la riconversione di una centralina Enel già presente in via Morandi a Figline, che al momento misura solo le emissioni della centrale termoelettrica di Santa Barbara. Sarà dotata di appositi strumenti di rilevazione (che includeranno la campionatura del PM10) e inserita nella rete di monitoraggio regionale.

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile