lunedì, Marzo 27, 2023

Entro la fine del 2016 nuova risonanza magnetica al S. Maria alla Gruccia. L’annuncio durante la visita della consigliera Vadi

L’annuncio è stato dato  dal direttore di presidio il dott. Massimo Gialli durante la visita dei giorni scorsi del consigliere regionale Valentina Vadi. Entro la fine dell’anno incorso l’ospedale avrà il nuovo macchinario della risonanza magnetica. L’importante strumento di diagnostica era atteso da tempo e la sua istallazione era stata rinviata a causa della recente riforma sanitaria che ha ridotto le Usl da 12 a 3.  La riorganizzazione sanitaria, derivata dalla riforma votata in Regione pochi mesi fa,  aveva stoppato l’iter burocratico per la messa in cantiere dell’opera.  Ebbene proprio durante la visita della consigliera Vadi, il direttore di presidio Gialli ha annunciato che il contratto per la nuova risonanza magnetica, è stato firmato proprio in questi giorni e che al più presto dovrebbe aprire il cantiere. La nuova strumentazione, completamente all’avanguardia, costerà alle casse dell’area vasta Toscana Sud, come previsto dal progetto,  quasi 1 milione e 400 mila euro e sarà posizionata esattamente nel reparto dove è ancora attiva la vecchia risonanza.

La consigliera Vadi, che vediamo nella foto durante la visita insieme alle operatrici del reparto di radiologia del S. Maria alla Gruccia, aveva richiesto qualche mese fa di poter effettuare una visita al monoblocco al fine di analizzare gli aspetti negativi e positivi della struttura ed ha accolto favorevolmente la notizia comunicatale proprio stasera dal dott. Gialli.