giovedì, Febbraio 2, 2023

Montevarchi: è nata la “costituente” dell’arco democratico

L’arco democratico ha avviato il proprio iter. E si è dato delle scadenze ben precise. In molti, soprattutto “addetti ai lavori”, hanno risposto “presente”, questo pomeriggio alla Bartolea di Montevarchi, all’appello firmato da 18 esponenti di spicco delle varie anime del Pd, dei gruppi consiliari dei Democratici e Progressisti, Impresa e Innovazione e da ex amministratori e assessori montevarchini per costituire una grande coalizione che raccolga le diverse sensibilità del Centrosinistra e della Sinistra. Il punto di partenza di un percorso che non si vuole sostituire a quello delle segreterie ma che sarà di stimolo per formulare un progetto in grado di riportare fiducia nelle istituzioni locali attraverso la partecipazione. Entro due settimane, allora, i promotori, “persone che pur di idee diverse hanno a cuore la propria città”, si ritroveranno per verificare cosa è stato fatto al tavolo ufficiale delle trattative, “perchè finora – hanno spiegato – si è nicchiato e non si è lavorato nella direzione auspicata”. Nella certezza che si debba percorrere la strada delle primarie da tenersi entro Pasqua. “Il Pd in questi mesi – hanno ricordato – ha stentato a dare segnale forti e, invece, ci sono le condizioni per superare la logica dell’autosufficienza, dei rimproveri reciproci e ridare spazio ai cittadini. Le primarie, in questo senso, sono lo strumento qualificante ed essenziale, partendo dalla condivisione di obiettivi e programmi con la gente. Anche utilizzando i nuovi mezzi di comunicazione”. A breve sarà aperta una pagina Facebook dove ognuno potrà esprimere la propria opinione e inviare contributi alla definizione della città del futuro. Destinata a diventare la vera discontinuità con il passato.