giovedì, Febbraio 2, 2023

Cavriglia e Poppi, una sinergia nel segno del golf

Strategie comuni tra Poppi e Cavriglia per lo sviluppo turistico all’insegna del golf. I sindaci dei due comuni si sono incontrati ieri, in occasione della premiazione del trofeo “Caseificio di Talla” al Golf Club Casentino, per parlare di una possibile sinergia operativa tra due territori accomunati da impianti di proprietà pubblica, da politiche di sostenibilità ambientale riconosciute e dalla bellezza dei luoghi. “Proprio così – ha confermato il primo cittadino Carlo Toni – perché Cavriglia ha da poco iniziato un percorso per sviluppare la pratica di questo sport, ha terreni adatti nella zona delle ex miniere e li ha messi a disposizione degli appassionati di questa pratica. Sta nascendo qualcosa di importante e abbiamo scoperto di avere diversi punti in comune. Se non iniziamo mai a parlarne non concluderemo mai nulla, ecco perché abbiamo accolto l’invito del Golf Club Casentino e ci siamo offerti di partecipare alla premiazione di questa gara per poterci fermare a colloquio”. Il suo collega valdarnese Leonardo Degl’Innocenti o Sanni ha ricordato: “Abbiamo iniziato da poco un percorso che qui ha una storia trentennale. Andremo avanti passo dopo passo e teoricamente potremmo arrivare in futuro anche a un impianto a 18 buche. Certo, non potrà essere il municipio a fare da solo quanto serve, ma è nostro dovere capire se ci sono possibilità da cogliere per sviluppare l’attività turistica in entrambi i comprensori, proprio sfruttando la vicinanza di strutture non concorrenziali ma complementari”. Per adesso a Cavriglia è operativo un campo pratica e uno spazio per l’insegnamento, i primi strumenti necessari a diffondere una cultura di massa per la pratica golfistica non più elitaria.