28 Ottobre 2020 - 06:35

ABB. Lavoratori in strada. “Chiediamo certezze sul futuro dello stabilimento”

Questa mattina i lavoratori dell’ABB di Terranuova hanno effettuato un’ora e mezzo di sciopero, dalle 8 alle 9,30, di fronte ai cancelli dello stabilimento. Serpeggia preoccupazione tra le maestranze, che chiedono ai vertici aziendali chiarezza sulle prospettive.  “Il comparto del solare nel mondo cresce con media del 10% – hanno detto – ma in  Valdarno, l’azienda leader del settore è in contrazione.  Si perdono clienti importanti che garantivano il 30% del fatturato complessivo che viene lasciato alla concorrenza e la Direzione non si preoccupa minimamente di quali ricadute possa determinare sui livelli occupazional”. Si chiede inoltre maggiore chiarezza sugli investimenti futuri. Ai nostri microfoni Alessandro Tracchi della Fiom Cgil, Gianni Di Scala della Fim Cisl e e Luana Casucci della Uilm Uil.

Sulla vicenda è intervenuto anche il sindaco Sergio Chienni. “Continuiamo a monitorare la situazione insieme alla Regione, ciascuno per le proprie competenze – ha detto – . Abbiamo  già avuto un incontro col management dell’azienda, durante il quale ci è stata ribadita la volontà di portare nello stabilimento terranuovese nuove linee di produzione. E’ chiaro che le rassicurazioni costituiscono solo un primo passo e di per sé non sono sufficienti. E’ quindi  indispensabile – ha concluso Chienni –  che a queste facciano seguito atti concreti, potremo dirci sereni solo quando ciò che ci è stato prospettato si realizzerà. Da parte delle istituzioni, Regione e Comune, permane la massima attenzione e disponibilità alla collaborazione”.

Marco Corsi
Direttore Responsabile