28 Gennaio 2021 - 12:53

Vicenda ABB e indotto Prada. La consigliera regionale Vadi. “Chiediamo risposte certe”

La consigliera regionale del Partito Democratico Valentina Vadi è intervenuta in queste ore su due situazioni da monitorare attentamente: il futuro dello stabilimento ABB di Terranuova Bracciolini, per il quale nei giorni scorsi sono scesi in strada i dipendenti e le prospettive dell’indotto Prada in Valdarno. “Non possiamo far cadere nel vuoto l’appello dei lavoratori – ha detto la Vadi -. È giusto che arrivino risposte certe, sia per chi si trova alla fine della cassa integrazione, sia per chi in azienda vede diminuire il carico delle commesse. La Regione, così come i comuni interessati, sta monitorando la situazione e il nostro impegno sarà, come sempre, costante”. La consigliera ha ricordato che il management di Abb, in un recente incontro in Regione, ha assicurato di voler portare nello stabilimento terranuovese nuove linee di produzione, e ha sottolineato come Abb e Prada, e di conseguenza le ditte monomandatarie del marchio, siano colonne portanti per il tessuto economico del Valdarno. ” Il nostro – ha concluso – è un territorio che ha una lunga tradizione manifatturiera e un know how difficilmente paragonabile anche nel campo dell’innovazione tecnologica. L’impegno per garantirne un futuro certo è e sarà una priorità”.