29 Ottobre 2020 - 00:45

Il prossimo week end Terranuova capitale dei pennuti con la Fiera Nazionale degli Uccelli. Grandi novità

Terranuova è sempre più la capitale dei pennuti. La fiera nazionale degli uccelli da richiamo rappresenta storicamente l’evento clou delle feste del Perdono. Ma da tre anni la Pro Loco cittadina ha deciso di organizzare un appendice alla kermesse settembrina, con la fiera nazionale primaverile degli uccelli, che quest’anno si terrà il prossimo fine settimana, con una serie di innovazioni. La prima riguarda la presenza di artisti dei vecchi mestieri in piazza Trieste. Inoltre, in collaborazione con l’associazione “Dimensione Maremma – La Forra”, si terrà una mostra spettacolo di cavalli e di vacche maremmane al giardino dell’autostazione. Senza dimenticare la rassegna di attrezzature per il tempo libero e le vacanze, allestita in via San Tito. L’idea, nemmeno troppo nascosta, è quella di organizzare, in futuro,  un “Perdono” anche ad inizio primavera. Naturalmente il progetto è ancora allo stato embrionale, ma la Pro Loco terranuovese, con l’appoggio del comune, punta a far crescere sensibilmente questa manifestazione . La kermesse inizierà sabato 2 aprile quando, per tutto il giorno, si terrà l’esposizione di vacche e cavalli, con spettacoli equestri e esibizione dei butteri. Gli uccelli, invece, saranno in vetrina in piazza Trieste e in via Manzoni. Presenti animali da gabbia e da cortile, uccelli stanziali, migratori ed altre specie. In via Roma e in piazza della Repubblica è prevista invece l’esposizione e la vendita di prodotti tipici del territorio, compreso l’agroalimentare, l’artigianato, il  florovivaismo e le attrezzature agricole. Anche nell’edizione primaverile ci sarà la gara di canto degli uccelli. Gli appassionati di tordo sassello, tordo bottaccio, merlo, cesena, allodola, passero e fringuello potranno iscriversi alla competizione domenica, in piazza Trento, dalle 5 alle 7 e nel corso della mattinata si terrà la gara vera e propria. Le premiazioni si terranno in piazza della Repubblica a partire dalle 11,30. La domenica sarà ricca di altre iniziative, tra cui il raduno motociclistico “Le piume e le marmitte”, con successivo giro turistico nelle frazioni del comune , una mostra curata da “Montevarchi Arte”all’interno della sala consiliare e, nella stessa location, un evento in ottava rima e di stornelli toscani. Insomma, la Fiera nazionale primaverile degli uccelli punta a diventare, con il tempo, non più la sorella minore di quella che si tiene a settembre, ma la gemella. Ci sarà da lavorare, ma la strada intrapresa è quella.

 

Nella foto, da sinistra a destra, Rossano Carsughi, presidente della Pro Loco Terranuova, Ernesto Benini Galeffi, dell’associazione “Dimensione Maremma Fattoria La Forra” e Mauro Bronzi, consigliere della Pro Loco

 

 

Marco Corsi
Direttore Responsabile