2 Agosto 2021 - 08:19

Unica polizia municipale tra Montevarchi, San Giovanni e Terranuova. Il progetto va avanti

Il percorso è già stato avviato. Si è fermato per motivi elettorali e riprenderà, se le volontà di Montevarchi saranno le stesse, dopo le amministrative di giugno. Parliamo dell’accorpamento della polizia municipale tra i comandi di Montevarchi-Terranuova e San Giovanni Valdarno. Il sindaco Maurizio Viligiardi ha confermato che la sua amministrazione è assolutamente d’accordo a portare avanti questo progetto. “Fare sinergia sul controllo del territorio per le competenze che sono della polizia municipale – ha detto – è cosa buona e giusta, considerato anche che noi abbiamo un organico, dal punto di vista numerico, compatibile con quello di Montevarchi”. Ci sono già stati una serie di incontri. L’iter è stato momentaneamente stoppato a causa delle prossime elezioni. “ Attivare un progetto del genere – ha confermato Viligiardi – significa anche portare gli atti in consiglio comunale e seguire un percorso che non è possibile fare in questo periodo. Riprenderemo eventualmente il discorso dopo giugno. Da parte nostra confermo il grande interesse”. La notizia era uscita, per la prima volta, a dicembre, durante la tradizione conferenza stampa di fine anno del sindaco di Montevarchi Francesco Maria Grasso. I prossimi mesi serviranno per valutare ulteriormente la fattibilità dell’operazione, che punta a costituire un corpo unico della polizia municipale che agisca contemporaneamente nei tre più importanti comuni del fondovalle. I due comandanti, nei mesi scorsi, sono già stati in Regione a Firenze per esaminare l’iter da seguire, ma il dado ormai sembra tratto. Tra Montevarchi e Terranuova esiste già un unico comando dei vigili. In questo caso il corpo associato è stato costituito il 24 aprile 2009. Ha in organico 27 agenti più il comandante Marco Girolami e serve una popolazione di 37.000 abitanti. In realtà, il percorso che ha portato alla fusione dei due comandi è partito nel 2007 e i benefici sono costi minori e un controllo maggiore del territorio. Del resto Montevarchi e Terranuova rappresentano ormai un unico grande comune e anche dal punto di vista infrastrutturale, sono molto legate. Importanti aziende del territorio si trovano al confine, così come grandi centri commerciali. Terranuova, poi, è la capitale del divertimento notturno, con una miriade di locali by night presi d’assalto, ogni fine settimana, da giovani provenienti non solo dalla vicina Montevarchi, ma da tutto il Valdarno. L’allargamento del progetto a San Giovanni sarebbe un ulteriore step.

Nella foto, il comandate della polizia municipale di Montevarchi-Terranuova Marco Girolami

Marco Corsi
Direttore Responsabile