12 Agosto 2020 - 13:29
More

    Forte scossa di terremoto nel centro Italia avvertita indistintamente anche in Valdarno. Gente svegliata di soprassalto

    Molti valdarnesi hanno sentito indistintamente il terremoto che questa notte ha colpito pesantemente il centro Italia. Come ha ricordato l’Ingv il sisma ha avuto una magnitudo di 6.0, si è sviluppato ad una profondità di 4 km ed è stato registrato alle 3.36 con epicentro ad Accumoli, vicino Rieti. A questa prima scossa ne sono seguite altre nella notte tra cui quella di magnitudo 5.4 registrata alle 4:33, con epicentro tra Norcia (Perugia) e Castelsantangelo sul Nera (Macerata), a 8,7 chilometri di profondità. Diverse persone sono rimaste coinvolte nei crolli e danni pesanti sono stati inflitti a edifici e infrastrutture stradali. Intere frazioni e paesi sono stati rasi al suolo e risultano molte persone sotto le macerie con morti e feriti. Il terremoto ha svegliato di soprassalto anche molti valdarnesi. Il sisma infatti è stato avvertito sia in Valdarno Aretino che Fiorentino. Molti non hanno ripreso sonno e si sono piazzati davanti alla tv per seguire il diretta questo ennesimo disastro italiano.
    In merito alla forte scossa di terremoto, la Direzione Regionale Vigili del Fuoco della Toscana ha attivato la Colonna Mobile Regionale, versione sisma, facendo partire 5 sezioni operative dalle province di Firenze, Prato, Pisa, Siena e Arezzo. I Vigili del Fuoco della Toscana sono presenti sullo scenario del terremoto anche con personale U.S.A.R. (Urban Search And Rescue), G.O.S. (Gruppo Operativo Speciale), Cinofili e Documentazione, per un totale di 95 unità.

    Marco Corsi
    Direttore Responsabile