martedì, Febbraio 7, 2023

Tutto esaurito per il week end culturale a Montevarchi. Prima Zecchi, poi Modigliani

Ha riscosso un ottimo successo di pubblico la doppia iniziativa culturale organizzata lo scorso week end dal comune di Montevarchi. Un incontro al Circolo Stanze Ulivieri con Stefano Zecchi, in programma sabato sera e un convegno su Modigliani ieri pomeriggio alla Sala della Filanda della Ginestra. Alle “Stanze” tutto esaurito per ascoltare la conferenza del Professor Stefano Zecchi e l’intervento del sindaco Silvia Chiassai su bellezza e decoro, valori e società, ma soprattutto per confrontarsi sulla Montevarchi del futuro. Nel finale Giovanni Faccenda ha introdotto il capolavoro di Modigliani “Portrait de Simone” con alcune “pillole” emozionanti, anticipando la giornata di domenica, nel corso della quale è stato esposto il quadro dell’artista livornese alla Ginestra. Iniziativa, questa, che ha fatto registrare un vero e proprio boom di presenze. “E’ stata una grande soddisfazione- ha detto il primo cittadino di Montevarchi- . Grazie alla collaborazione con il critico d’arte Giovanni Faccenda, che ha tenuto una bellissima lezione su Modigliani, abbiamo inaugurato un nuovo modo di intendere la cultura, portando per la prima volta in città un capolavoro di uno degli artisti più importanti del ‘900 e dimostrando che è possibile e doveroso rendere la grande arte più accessibile alla cittadinanza senza gravare sulle casse del comune”. Concetto, questo, ripreso anche dall’assessore alla cultura di Montevarchi Maura Isetto, che ha ribadito l’assuluto valore culturale di un evento che ha portato alla Ginestra un’opera di grande importanza internazionale. Il critico d’arte Giovanni Faccenda ha poi spiegato il motivo della presenza a Montevarchi del “Portrait de Simon”, legata ad un’iniziativa contro la violenza sulle donne che il comune Montevarchi ha celebrato all’Auditorium di via Marzia: . “Questo ritratto rappresenta quanto io tenga alla battaglia contro la violenza sulle donne – ha spiegato Faccenda – e ci fa vedere come un uomo non dovrebbe mai comportasi con una donna. E’ il ritratto che Modigliani ha fatto a Simone Thiroux, lasciata in gravidanza, non riconoscendo mai il figlio avuto da lei”. Il ritratto di Simone riporta disegnato un solo occhio. Modigliani ritraeva gli occhi ai suoi soggetti, ma solo quando ne voleva cogliere l’anima.

Alcune immagini della doppia iniziativa culturale

[images_grid auto_slide=”no” auto_duration=”1″ cols=”three” lightbox=”yes” source=”media: 37684,37683,37685,37687,37681,37680,37686″][/images_grid]

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile