lunedì, Agosto 15, 2022

I personaggi dell’anno. Sandro Satanassi, il maestro di musica che a Milano ha diretto l’orchestra sulle note della Champions

Con la chiusura dell’anno, la redazione di tgvaldarno ha deciso di riproporre le gesta di alcuni personaggi valdarnesi che si sono contraddistinti in questo 2016. Personaggi che, in un certo senso, si meritano un piccolo riconoscimento, in termini di notorietà, per quello che hanno fatto in questi dodici mesi. Merita una citazione il Maestro Sandro Satanassi, che nel maggio scorso è stato il grande protagonista di un evento planetario. La vigilia della finale di Champions League tra Real Madrid e Atletico Madrid, che si è giocata allo stadio Meazza di Milano, Satanassi ha diretto, in piazza Duomo, una grande orchestra sulle note dell’inno della Champions.

Milano è la capitale del calcio mondiale, con la finale di Champions League tra Real e Atletico Madrid a San Siro. Un evento trasmesso dalle tv di tutto il pianeta.  Ma anche un pezzo di Valdarno è andato in mondovisione, grazie al flash mob con l’inno ufficiale della competizione che ha coinvolto in piazza del Duomo 137 musicisti del Conservatorio di Milano e che ha aperto il lungo week end calcistico. Lo straordinario spettacolo ha avuto infatti come protagonista il Maestro Sandro Satanassi, direttore del Corpo Musicale Giacomo Puccini di Montevarchi ed insegnante al Conservatorio meneghino, che ha diretto l’Orchestra sulle note dell’inno della Champions League. Il flash mob è andato in diretta su Premium Sport e ha visto anche la presenza di sei musicisti valdarnesi del “Giacomo Puccini”, fatti arrivare direttamente da Satanassi: Marta Bonechi, Francesco Massimi, Sara Innocenti, Elisa Nardone, Tommaso Checchi e Simone Del Sorbo.”Il video dell’esibizione, che è quello ufficiale dell’Uefa, è stato postato anche sui social network e ha ottenuto quasi un milione di visualizzazioni. I musicisti sono arrivati in una piazza del Duomo gremita alla spicciolata e si sono poi riuniti sotto la direzione di Satanassi. “Era un’orchestra di fiati con il coro del Conservatorio di Milano , che era stata contattato direttamente da Mediaset – ha specificato il Maestro -. Lo spettacolo è iniziato alle 14,30 , quando è scattata la diretta tv in mondovisione, ed è durato una decina di minuti”. Sandro Satanassi insegna al Conservatorio milanese una materia complessa: strumenti e composizione d’orchestra di fiati e i vertici dell’istituzione lombarda hanno deciso di affidare a lui la direzione del flash mob. “Ho fatto anche l’arrangiamento del brano – ha aggiunto il Maestro – e debbo dire che è stata una grande emozione. La piazza era piena, con tantissimi spagnoli”. L’esibizione è piaciuta a tal punto che, subito dopo lo spettacolo, Satanassi è stato contattato da due delle principali emittenti televisive iberiche, Rete Madrid e Antenna 3, per chiedere di ripetere il flash mob solo per i loro telespettatori. “Abbiamo così fatto il bis, questa volta di fronte al Museo del ‘900 – ha detto il direttore d’orchestra – e una delle due emittenti lo trasmetterà addirittura domani sera prima dell’inizio della partita”. L’inno della Champions League è stato composto da Tony Britten e dal 1992 accompagna l’ingresso delle squadre in campo. Un brano dalle grandi suggestioni, che ha accompagnato i più grandi trionfi calcistici continentali.

Marco Corsi
Direttore Responsabile