2 Agosto 2021 - 08:22

Montevarchi: arrestato spacciatore e denunciate due donne

Sabato scorso, in pieno centro storico, è stato arrestato dagli uomini del Commissariato di Polizia di Montevarchi un nigeriano, accusato di spaccio. Nel corso della stessa operazione sono state denunciate due donne della stessa nazionalità. L’operazione è scattata il 19 agosto alle 12,30, quando gli agenti, nel corso di servizi finalizzati alla prevenzione dei reati connessi all’uso di sostanze stupefacenti, mentre transitavano in via Isidoro del Lungo, hanno visto arrivare un extracomunitario a bordo di una bicicletta, domiciliato nella stessa strada.
L’uomo è risultato essere in possesso di un permesso di soggiorno rilasciato per motivi umanitari dalla questura di Padova il 14 luglio scorso. Il nigeriano, di 31 anni, è stato fermato, ma essendo sprovvisto di documenti , è stato accompagnato presso la sua abitazione per reperire la carta d’identità e gli altri documenti utili alla sua identificazione. I poliziotti, mentre stavano salendo le scale dell’appartamento, posto al terzo piano, hanno subito avvertito un forte odore di marijuana provenire dalla prima stanza, ovvero dalla cucina, dove si trovavano altre due donne di nazionalità nigeriana, di 25 e 22 anni. La prima aveva il regolare permesso di soggiorno emesso dalla Questura di Ferrara nel marzo scorso, la più giovane, invece, è risultata essere sedicente e clandestina. Si trattava rispettivamente della sorella e della fidanzata dell’uomo.
Gli agenti, entrati in cucina, hanno notato, sopra il frigorifero, a vista ed aperto, un sacchetto in plastica contenente della sostanza erbacea avente le caratteristiche della marijuana, con un peso lordo di gr. 65. Inoltre è stato rinvenuto materiale in cellophane da confezionamento. La successiva perquisizione domiciliare ha consentito di scovare, dietro la porta del locale cucina, un’ulteriore sacchetto di plastica contenente analoga sostanza per un peso lordo di gr. 365. All’interno poi di uno zaino in uso al nigeriano e tenuto nella sua camera da letto, la polizia ha trovato un bilancino di precisione, un grinder (macina erba) nonché € 235 in contanti.