Forza Italia del Valdarno Fiorentino contro la manovra finanziaria. “Nessun beneficio per l’economia”

486

Un “no” deciso alla manovra di bilancio 2018: i coordinatori di Figline e Incisa Valdarno, Reggello e Rignano Sull’Arno con il coordinatore provinciale di zona ed i consiglieri eletti di Forza Italia intendono riconfermare la propria opposizione alla manovra.Ritengono che “l’aver disatteso da parte del governo la via degli investimenti per le categorie del settore produttivo come pure un intervento di riduzione del regime di tassazione non porterà alcun beneficio per l’economia italiana.” Secondo Forza Italia del Valdarno Fiorentino ” non è sufficiente la semplicistica dichiarazione del governo di essere messo alla prova allorché investe 9 miliardi di euro in un reddito di cittadinanza che, seppur moralmente encomiabile, contrasta non solo con ragioni economico-sociali ma addirittura anche sotto il profilo matematico (si tratta di oltre 5 milioni di persone in stato di povertà). Un solo provvedimento dei tanti indicati da centrodestra, la flat tax, sarebbe stata idonea e sufficiente per il rilancio dell’economia in quanto avrebbe portato una maggior circolazione del denaro e soprattutto il superamento dell’evasione fiscale che non avrebbe più avuto ragione di esistere. Assurda e non condivisibile la pseudo riforma del processo con la sola, semplicistica, inutile ed antigiuridica soppressione della prescrizione nel processo penale. C’è un solo modo per superare la lunghezza dei processi: investire i soldi per assumere nuovi magistrati e personale di cancelleria. Anche la novità del governo giallo-verde si arena sui mancati investimenti per il ministero della Giustizia, per la scuola e purtroppo- termina Forza Italia- anche per la sanità.Non c’è mai tempo al peggio.”