Figline Incisa, nota di Cristina Simoni: “il mio lavoro in Consiglio riparte da dove si era interrotto”

423

“Il mio lavoro in Consiglio Comunale riparte esattamente da dove si era interrotto.Continuerò a denunciare senza sconti ogni eventuale irregolarità di questa amministrazione, che è frutto del peggiore pateracchio politico”: con queste parole Cristina Simoni annuncia il suo ritorno tra i banchi dell’opposizione, dopo aver conquistato un seggio nelle ultime elezioni amministrative per il comune di Figline e Incisa Valdarno, alla guida di una triplice coalizione civica che comprendeva anche la lista Salvare il Serristori. “I fatti hannod imostrato che in realtà il nostro era l’unico e vero polo civico indipendente-prosegue Cristina Simoni-quello di Raspini era solo uno specchietto per le allodole. Uno specchietto che purtroppo ha abbagliato molti elettori che poi si sono sentiti traditi dall’inciucio con quella Giulia Mugnai che Raspini diceva di voler combattere. Abbiamo fatto bene a non fidarci del gattopardo figlinese. Così rappresenteremo con coraggio in Consiglio Comunale l’unica voce orgogliosamente libera e indipendente dai partiti. Sento il dovere di ringraziare i candidati delle mie tre liste civiche- termina Simoni- e tutti gli elettori che ci hanno sostenuto e incoraggiato a proseguire nel nostro impegno politico.”