lunedì, Novembre 28, 2022

Estorsione ed evasione. Due arresti in Valdarno

Un arresto per estorsione e un altro per evasione. Doppia operazione dei Carabinieri valdarnesi negli ultimi giorni. I militari della Stazione di Levane, dopo aver ricevuto una circostanziata denuncia, hanno fermato un uomo di nazionalità italiana accusato di aver cercato di estorcere denaro ad un collega di lavoro. In base alla ricostruzione degli uomini in divisa l’uomo, dipendente di una ditta edile, era entrato in possesso di alcuni attrezzi dell’azienda – per un valore di 4.000 euro – che erano stati rubati alcuni giorni prima. Gli utensili, al momento del furto, erano sotto la “custodia” di un suo collega di lavoro, cui il titolare aveva affidato temporaneamente l’attrezzatura. L’uomo ha quindi contattato il collega proponendogli di restituire le attrezzature, dietro però compenso di 150 euro.
I Carabinieri hanno assistito all’incontro e lo hanno quindi arrestato per estorsione, recuperando poi tutti gli attrezzi e restituendo i 150 euro al denunciante; l’arrestato è stato inoltre deferito in stato di libertà per ricettazione, in quanto gli attrezzi risultavano di provenienza furtiva.
I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile, nel corso di un normale servizio perlustrativo notturno, hanno invece arrestato per evasione un pregiudicato italiano, trovato a passeggio per le vie di Montevarchi, mentre era in realtà sottoposto alla misura degli arresti domiciliari presso la propria abitazione. Doveva infatti scontare una pena per una rapina compiuta nella cittadina valdarnese.