giovedì, Dicembre 1, 2022

San Giovanni. La Confesercenti incontra il sindaco sulla chiusura di viale Gramsci: “Ecco quello che abbiamo chiesto”

Nella giornata di ieri la Confesercenti, accompagnata da una numerosa delegazione di operatori di viale Gramsci, ha incontrato il neo sindaco di San Giovanni Valentina Vadi e alcuni tecnici incaricati per discutere dei lavori che interesseranno, per diverse settimane, la connessione con la Regionale 69 e il Ponte Pertini. Verrà infatti realizzata una rotatoria e ciò comporterà la chiusura dell’ultimo tratto del viale fino al 13 settembre.
Nel faccia a faccia i commercianti hanno espresso al sindaco le preoccupazioni per un provvedimento che, nei loro timori, rischia di isolare le attività economiche del viale per due messi e mezzo.
“Abbiamo innanzitutto espresso il rammarico che, su di un tema così importante, la categoria non sia stata consultata per tempo – ha detto Sara Ballerini, responsabile di zona di Confesercenti -. Il sindaco si è detta dispiaciuta, ma non responsabile essendo recente la nomina a primo cittadino”.
Le richieste della categoria sono state semplici. “Due mesi e mezzo di chiusura della strada non sono sopportabili, pena la chiusura delle attività. Perciò – ha detto la Ballerini – è stato chiesto di ripensare la cantierizzazione, garantendo perlomeno la possibilità di uscire nella direzione di Montevarchi per tutto il corso dei lavori”. Ciò potrebbe consentire quindi agli automobilisti, seppure con una viabilità provvisoria, di poter uscire dal viale in direzione della Regionale 69. La Confesercenti ha però richiesto di limitare la chiusura totale della strada ai giorni in cui non se ne potrà fare a meno e comunque non rendendola off limits per più di sette-dieci giorni da qui a settembre.
“Verrà poi ridefinita anche la cartellonistica, che rischiava di far passare il messaggio che Viale Gramsci fosse totalmente chiusa al traffico – ha concluso la Ballerini -. E’ invece, importante che le persone sappiano che le attività operano, e che il viale è solo interessato dai lavori e che, per raggiungerlo, occorre semplicemente percorrere strade diverse rispetto al passato”. Martedì prossimo è previsto un nuovo incontro con il sindaco e i tecnici.

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile