sabato, Dicembre 3, 2022

Traffico di cocaina. Arrestato a Catania amministratore di una concessionaria di auto di Figline

13 chilogrammi di cocaina, per un valore al dettaglio di 1 milione di euro, nascosti all’interno di due vetture. Sono stati scoperti dal comando provinciale della Guardia di Finanza di Catania che ha arrestato un quarantenne, originario di Caltanissetta, ma amministratore di una concessionaria di auto a Figline Valdarno.
I finanzieri del G.I.C.O. del Nucleo di polizia economico-finanziaria catanese tenevano da tempo sotto controllo un’area di sosta privata vicina all’aeroporto Bellini di Catania, ritenuta il terminale del trafficante, e hanno fermato l’uomo appena ha prelevato dal bagagliaio di un’auto un involucro scuro che poi è risultato contenere un chilo di cocaina.
Dalla successiva perquisizione del veicolo sono saltati fuori altri due panetti, per un peso complessivo di due chili, nascosti in una paratia del bagagliaio, mentre in un’altra vettura sempre in uso all’uomo, ma trasportata con una bisarca a Catania e poi consegnata a un parcheggio privato di Augusta, in provincia di Siracusa, sono stati trovati altri 9 panetti con circa 10 chili della stessa sostanza celati in parti dell’abitacolo, sedili, portiere e nel vano ruota di scorta.
Per questo il nisseno è stato arrestato per il reato di illecita detenzione di stupefacenti e trasferito in carcere.
Il quantitativo di droga ritrovato rappresenta uno dei più rilevanti sequestrati nell’hinterland del capoluogo etneo.