lunedì, Novembre 28, 2022

Aria condizionata in ospedale. La Asl: “L’impianto funziona, ma è tarato per una temperatura di 35°”

“Il guasto è stato riparato, l’impianto di condizionamento funziona, ma è tarato per una temperatura esterna di 35°. Stiamo valutando un potenziamento”.
E’ la precisazione dell’Azienda Sanitaria Toscana Sud Est in merito ai problemi registrati all’interno dell’ospedale del Valdarno. Nei giorni scorsi si è verificato un problema tecnico ad uno dei tre gruppi di condizionamento, ma nonostante sia stato risolto, all’interno del nosocomio le temperature sono elevate, soprattutto in alcuni reparti. Una situazione che è stata segnalata nella giornata odierna anche dal consigliere regionale della Lega Marco Casucci, che ha ricevuto varie lamentele da parte dei familiari di alcuni pazienti.
” In relazione alla nota diffusa da Casucci, la Asl Toscana sud est precisa che all’ospedale del Valdarno i problemi legati ad alcuni guasti all’aria condizionata già sono stati risolti. I lavori – ha precisato l’azienda –
sono terminati nei giorni scorsi e il gruppo di condizionamento che si era guastato è stato sostituito, per poter essere aggiustato. Tutte le macchine quindi funzionano regolarmente”.
Ma c’è un però. “Purtroppo le temperature esterne non aiutano. I motori dei gruppi di condizionamento, infatti, sono tarati da progetto per una temperatura esterna di massimo 35 gradi. L’ondata di caldo eccezionale, superiore ai 35 gradi – ha continuato la Asl – , rende più difficoltoso il loro funzionamento. L’Azienda raccomanda di non aprire le finestre per permettere di ripristinare la temperatura ottimale e sta valutando il potenziamento degli impianti”. Potenziamento che, alla luce dei mutamenti climatici in atto e di estati torride come queste, nelle quali spesso si superano i 35°, sarebbe opportuno….

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile