giovedì, Dicembre 8, 2022

Giornata campale per i pendolari valdarnesi. La circolazione ferroviaria, in tilt per l’incendio di una cabina, è ripresa lentamente

Il traffico ferroviario ha ripreso gradualmente a scorrere solo nella tarda mattinata, dopo ore di assoluto caos. E’ stata una giornata campale per i pendolari e i viaggiatori, non solo valdarnesi, della tratta Roma-Firenze. In ordine cronologico, tutto è iniziato nella primissima mattina, quando RFI ha diramato una nota: “Per accertamenti da parte dell’Autorità Giudiziaria il traffico ferroviario nel nodo di Firenze è sospeso dalle 5.10. Ripercussioni per i convogli sulle linee AV sia da nord, Milano e Bologna, che da sud, Napoli. Sul posto sono presenti le squadre tecniche di RFI e le Forze dell’Ordine”. Con questo comunicato Trenitalia ha quindi annunciato il blocco della circolazione ferroviaria nel tratto fiorentino. Si è trattato, nello specifico, di un incendio doloso di una cabina elettrica dell’Alta Velocità. L’incendio è avvenuto all’altezza della stazione di Rovezzano, alla periferia di Firenze , ed è stato di natura dolosa ad opera di ignoti.
Il blocco, ovviamente, ha creato il caos nelle stazioni valdarnesi, con moltissimi pendolari impossibilitati a raggiungere le destinazioni. Come spesso accade in questi casi, sono stati i social network la valvola di sfogo. “Ringrazio le ferrovie dello stato per avermi fatto godere di questo bellissima alba! – ha scritto uno dei viaggiatori -. Fare degli annunci nelle stazioni precedenti era troppo difficile?”. “Prendete il pullman oppure auto se potete – ha risposto un altro utente – . Si parla di 110 minuti di ritardo… ci hanno fatto salire con 5 minuti di ritardo e guasto solo in direzione di Arezzo….e ora siamo bloccati a San Giovanni….bastava dirlo dato che lo sapevano…”.
Insomma, una situazione di caos che ha spinto molti ad utilizzare mezzi propri. I ritardi medi accumulati dai treni è stato di 180 minuti su tutto il sistema dell’Alta Velocità con punte di 240 minuti, ma interessato dai ritardi stato anche il traffico regionale nei principali nodi metropolitani. La circolazione ferroviaria è stata completamente sospesa dalle 5 alle 8. Concluse le prime indagini ispettive, il traffico è ripreso con forti rallentamenti. I tecnici di Rete Ferroviaria Italiana hanno ripristinato una prima parte dei cavi danneggiati dall’incendio di questa mattina a Rovezzano e si sono messi al lavoro per riparare i danni provocati alla linea convenzionale Roma – Firenze. Con l’incendio i sistemi tecnologici di Rete Ferroviaria Italiana hanno fermato automaticamente tutti i treni in viaggio sulle linee interessate, garantendo la massima sicurezza per i viaggiatori. RFI ha annunciato che sporgerà denuncia contro ignoti.