mercoledì, Novembre 30, 2022

Cavriglia, riaperta questa mattina la strada della Montanina.Lavori finanziati dalla Regione Toscana

A Cavriglia sono giorni di inaugurazioni importanti .Oggi domenica 4 agosto è stata riconsegnata alla cittadinanza la strada della Montanina,via di collegamento tra Meleto e Santa Barbara. Il taglio del nastro è stato accompagnato da un corteo di auto e moto storiche dall’intramontabile fascino che ha aperto il ritorno al normale transito veicolare.L’intervento, che la comunità attendeva da 25 anni, è stato finanziato nell’ambito di un piano di sostegno agli enti locali per interventi atti a mitigare il rischio idraulico e idrogeologico, ed i lavori sono stati finanziati per 750mila euro dalla Regione Toscana.Il cantiere si è sviluppato in due fasi. Nella prima parte le opere si sono concentrate lungo la strada che conduce a Località Masseto, anche questa interessata da un movimento franoso. Nei mesi successivi i lavori hanno interessato il movimento franoso di maggiore entità, quello della Montanina. Per favorire l’avanzata del cantiere, la strada è rimasta chiusa in questi mesi al traffico sia veicolare che pedonale a partire da lunedì 14 gennaio.
Nel tratto più danneggiato, l’intervento ha previsto la realizzazione, in entrambi i lati della carreggiata, di una palificata verticale costituita da piloni di cemento armato uniti tra loro da travi orizzontali sempre in cemento armato.Una sorta di viadotto interrato.“E’ un’altra opera completata nei primi cento giorni del nostro nuovo mandato.” – ha affermato il Sindaco Leonardo Degl’Innocenti o Sanni -”Questa riapertura è foriera per la nostra Amministrazione di una duplice soddisfazione.Oggi riconsegnamo alla cittadinanza un’infrastruttura che era attesa da molto tempo, e ci inorgoglisce l’aver saputo reperire come Amministrazione Comunale risorse extra bilancio, che hanno permesso di effettuare i lavori senza gravare economicamente sui cittadini. Per risolvere le criticità della strada della Montanina serviva un intervento complesso e oneroso, divenuto possibile grazie al progetto presentato dall’Amministrazione Comunale di Cavriglia e finanziato dalla Regione Toscana. L’occasione del raduno di auto e moto d’epoca è stata ideale per la riapertura della strada dopo circa 180 giorni di chiusura, ma adesso i problemi sono risolti in modo definitivo.”

Serena Paoletti
Serena Paoletti
Redattrice