Laterina: aperto il cantiere per la costruzione del nuovo ponte Catolfi

413

Aperto il cantiere per la realizzazione del nuovo ponte Catolfi a Laterina. Un appalto iniziato nel novembre 2017 e dall’iter sofferto per la rinuncia a più riprese delle ditte che si erano aggiudicate i lavori. Alla fine di luglio però è stato firmato il contratto definitivo con l’impresa assegnataria del rifacimento, la tredicesima nella graduatoria generale del bando pubblico.
La struttura, in acciaio a una sola campata, sostituirà il vecchio collegamento tra le due sponde dell’Arno costruito alla fine del 1950 e già da anni percorribile a senso unico alternato per gravi problemi strutturali.
E’ stata la sindaca di Laterina Pergine Valdarno Simona Neri ad elencare le tappe di un intervento atteso dalla comunità; l’infrastruttura infatti è fondamentale per la viabilità della zona in quanto collega la ex Statale 69 alla Setteponti: “Nei primi giorni di questo mese – ha spiegato – partiranno la cantierizzazione dell’area, lo sfalcio e la predisposizione alle operazioni di bonifica bellica, che indicativamente avverrà intorno alla settimana di Ferragosto. Secondo le tempistiche previste nel cronoprogramma preliminare, subito dopo seguiranno i lavori nell’alveo per consolidare le spallette con micropali”.
A metà settembre sul ponte sarà interrotto il transito veicolare e verrà riaperto nella primavera del 2020, ovvero all’indomani della demolizione e ricostruzione dell’impalcato in acciaio.
L’attraversamento poggerà su due supporti laterali con ausilio di due puntoni metallici e saranno eliminate le due pile nel letto del fiume per favorire il deflusso delle acque e migliorare dal punto di vista idraulico la sicurezza dell’Arno e delle dighe di Levane e La Penna.
“Sarà dotato di due marciapiedi debitamente protetti ai lati di entrambe le carreggiate – ha concluso la prima cittadina – e l’operazione avrà un costo complessivo di circa 1 milione e 300 mila euro”, finanziati dalla Regione Toscana.