Carenza di donazioni del sangue in Toscana nei mesi estivi. Asl Toscana Sud Est: “Servono ulteriori donatori”

180

L’estate è solitamente un momento critico per le donazioni di sangue, un periodo dell’anno in cui si verifica più spesso una diminuzione proprio quando la richiesta di sangue invece tende ad aumentare.​ ​Quest’anno l’ondata eccezionale di caldo che ha investito il nostro Paese, e il suo perdurare dal mese di luglio, ha influito nel determinare una situazione di carenza di sangue in alcune regioni italiane, tra cui la Toscana.​
Per questo motivo, insieme al grande impegno delle associazioni di donatori, anche la Asl Toscana Sud Est rinnova il suo appello per ricordare e sensibilizzare la popolazione affinché l’importanza di questo gesto semplice, ma di grande altruismo, non venga mai dimenticata.​ In alcune zone della Sud Est negli ultimi due anni si è assistito a una leggera inversione di tendenza delle donazioni, che comunque, in generale, non alterano la situazione di equilibrio complessivo.
Per diventare donatori di sangue è sufficiente avere un’età compresa fra 18 e 70 anni, essere in buona salute e pesare più di 50 chili.​ Tutti coloro che desiderano diventare donatori di sangue, e quindi vorranno donare per la prima volta, dovranno prenotare rivolgendosi ad una associazione oppure telefonando al Centro trasfusionale di riferimento, per il Valdarno.
L’aspirante donatore riceverà, così, due appuntamenti gratuiti. Al primo, saranno eseguiti la visita medica, il prelievo per esami di laboratorio, la richiesta per ECG. Al secondo, si eseguirà la donazione in caso di idoneità, oppure si comunicheranno i motivi della non idoneità con i consigli medici del caso. È obbligatorio per tutti presentarsi con tessera sanitaria/codice fiscale.