Figline Incisa: sicurezza, duro attacco delle opposizioni al sindaco Mugnai

518
Immagine di repertorio

I recenti raid dei topi d’appartamento nel territorio di Figline e Incisa scatenano il dibattito politico in città sul tema della sicurezza. E’ di oggi il duro attacco agli amministratori comunali sferrato da Enrico Venturi, responsabile di Fratelli d’Italia e Valentina Trambusti della Lista Civica “Crederci Insieme”.
“I ladri purtroppo tornano a colpire il nostro territorio, ma questo continuo susseguirsi di furti nelle nostre abitazioni – denunciano – è riconducibile anche al fatto che nei 5 anni dell’amministrazione Mugnai c’è stata una totale negligenza e un totale disinteresse sul tema della sicurezza”.
“Non a caso i territori più colpiti del nostro Comune sono le frazioni dove l’amministrazione è stata completamente assente. Basti pensare che ancora permangono problemi riguardanti la mancanza o il funzionamento della pubblica illuminazione”.
“D’altronde – proseguono i due esponenti di opposizione – per la sindaca il tema della sicurezza non è mai stato una priorità visto che recentemente in campagna elettorale ci spiegava che potevamo fare sonni tranquilli”.
“Apprendiamo che adesso che la situazione è esplosa, la sindaca sta cercando di rimediare utilizzando proprio quelle proposte del Centrodestra che tanto criticava anche se di fatto le sta molto ridimensionando rispetto a quelle da noi indicate.Suggeriamo pertanto di togliere la chiave dalle serrature – è la conclusione – perché sappiamo che nella Giunta c’è chi ancora sostiene che nelle frazioni si possa dormire con la porta aperta”.