giovedì, Dicembre 8, 2022

Sangiovannese verso la prima di campionato. E giovedì sera festa in piazza Masaccio

Meno 5 alla prima gara di campionato e poche ore alla presentazione ufficiale della prima squadra: la settimana della Sangiovannese scorre su queste due tematiche attendendo l’abbraccio della tifoseria giovedì sera in piazza Masaccio (tutto esaurito lo spazio a disposizione dei commensali), per poi proiettarsi verso il match di domenica contro il Flaminia Civita Castellana in casa, provando a dimenticare la sconfitta in Coppa Italia con il Grosseto.
Anche il centrocampista Tacconi è rientrato nel gruppo, ma è difficile un suo impiego in mediana con i laziali anche per una questione anagrafica: l’ex Correggese infatti sconta l’essere un classe 1998, con minore esperienza rispetto ad altri colleghi, ma purtroppo già escluso dalle quattro quote obbligatorie da schierare, essendo queste dal 1999 in poi.
I dubbi fino a domenica per la scelta dei giocatori riguardano dunque sempre le corsie basse, con ancora però Tafani e Rovai favoriti dopo il loro impiego anche nell’amichevole di Sinalunga.
Purtroppo, di fatto, non sono previsti altri innesti nella squadra: la mancata disputa del derby di Coppa Italia ha anche tolto dal budget stagionale. Risorse comunque non trascurabili derivanti da quell’incasso.