Terranuova. Venerdì al via il Perdono 2019. Attesi 300.000 visitatori

849

 

Ci siamo. Stanno per partire le Feste del Perdono di Terranuova Bracciolini, uno degli eventi più importanti della Toscana che chiude, da sempre, la stagione dei “Perdoni” in Valdarno. Si parte il 20 settembre per chiudere il 24. Spazio alla tradizione perché, come si dice di solito, squadra che vince non si cambia. Un  paese di 12.000 abitanti , durante la cinque giorni, si trasformerà  in una grande città invasa da trecentomila persone provenienti da tutta la provincia di Arezzo e da parte della Toscana. L’edizione numero 405 prenderà il via venerdì 20 settembre con l’apertura del luna park, la Mostra Mercato Valdarno Espone e uno spettacolo di moda.
In occasione dell’inaugurazione, nella sala consiliare, ci sarà il taglio del nastro della mostra di moto d’epoca, con la presenza della storica “Moto Guzzi” e della rassegna fotografica “Tra Arte e Storia, Pievi, Ville e Castelli in Valdarno”, curata dal Cai del Valdarno. Il sabato la gara podistica “Corri Per…dono”, la fiera dell’antiquariato e dell’artigianato, la manifestazione zootecnica e la mostra campionaria. Senza dimenticare, in serata, lo spettacolo organizzato da Radio Emme. Domenica e lunedì saranno le giornate clou, che culmineranno con la 405esima fiera nazionale degli uccelli da richiamo e l’assegnazione del “Fischio d’Oro 2019”. Anche quest’anno sarà  un Perdono con stringenti misure di sicurezza.
Ci saranno diverse decine di steward che presidieranno i luoghi strategici, all’interno del recinto del centro storico. Ma questa grande manifestazione rappresenta anche una grande vetrina di affari. Il fatturato complessivo, alla fine della fiera, può arrivare anche a quattro milioni di euro. Una cifra impressionante che però è plausibile, considerato l’altissimo afflusso di visitatori. Tra l’altro, oltre alla merce venduta direttamente in loco, bisogna considerare che molti fanno acquisti anche nei giorni successivi, andando direttamente a “casa” dell’operatore.  E’ per questo motivo che, a Terranuova, ci sono gli stessi espositori da trenta, quarant’anni. La kermesse si chiuderà martedì 24 settembre con la gara ciclistica “Ruota d’Oro”, il concerto della Filarmonica Giuseppe Verdi e i tradizionali fuochi artificiali. Per quanto riguarda le aree di sosta, sarà possibile parcheggiare la propria macchina lungo la salita delle Ville, in zona Abb, al vecchio incrocio per la provinciale della Penna, in zona Pernina e nell’area del Ponte Mocarini. Qui sarà poi possibile utilizzare il trenino, che sarà attiva nelle giornate di sabato, domenica e lunedì.