Montevarchi: cassa di espansione di Valdilago. Arrivate al Comune le risorse del Ministero

257

Stanziati nel luglio scorso, sono arrivati al Comune di Montevarchi i finanziamenti del Governo per la cassa di espansione di Valdilago. 1 milione e 347 mila euro stanziati dal Piano nazionale 2019 per la mitigazione del rischio idrogeologico. A breve quindi potranno essere avviate le procedure di gara per l’affidamento dei lavori previsti per febbraio 2020.
“La realizzazione della cassa di espansione di Valdilago – ha commentato il sindaco Silvia Chiassai Martini, che fin dall’inizio del mandato amministrativo si è adoperata per reperire le risorse necessarie per l’intervento – è una priorità legata alla messa in sicurezza idraulica dell’abitato di Levanella e delle numerose e importanti attività produttive della zona. Finalmente abbiamo la possibilità di risolvere anche l’emergenza di realizzare la nuova scuola nell’area già individuata e di aprire i 24 alloggi di edilizia residenziale pubblica. Dopo 20 anni, questa Amministrazione comunale risolve concretamente il problema del rischio idraulico di questa zona, trovando le risorse per la messa in sicurezza del territorio. Il Comune di Montevarchi era pronto, già da fine 2017, con i progetti esecutivi della cassa e i 700 mila euro a bilancio, che anticiperà al posto dei privati per sbloccare una situazione impantanata da troppi decenni”.
“A dicembre 2017, avevamo fatto richiesta alla Regione per il cofinanziamento dell’opera, la quale non ci ha concesso la cifra necessaria; quindi abbiamo partecipato all’opportunità offerta dal Ministero preposto, attraverso il Rendis (Repertorio Nazionale degli interventi per la Difesa del Suolo), che ci ha concesso il finanziamento richiesto. Per questo motivo, il risultato non era scontato, ma il frutto di caparbietà e perseveranza. Oggi le risorse sono a disposizione del Comune per realizzare un’opera straordinaria e di interesse principale per la comunità”, ha concluso.