Ecco l’Arno ad Incisa. La situazione è sotto controllo. A Reggello chiusa la strada degli “Argini” e della “Castellina”

4464

Questa mattina gli incisani si sono svegliati con questa immagine. Il fiume Arno più gonfio del solito a causa delle piogge e lo vediamo dalla foto scattato dal “nostro” Leonardo De Nicola. Ma la situazione resta attualmente sotto controllo anche se ci sono stati allagamenti nella parte bassa del paese come testimoniano questi video.

Ecco altre immagini

A Reggello invece i tecnici del comune e le associazioni di volontariato stanno monitorando la situazione sul territorio comunale.
Per il momento stata chiusa al traffico la strada “degli Argini dell’Arno” sia in loc. Ciliegi che in località Prulli di sotto e la strada comunale della Castellina nel tratto tra l’intersezione con la strada di Pian di Tegna e loc. Le Ripe a Montanino. Sulla strada comunale del Borgo a Cascia è scattata la rimozione di materiali presenti sulla sede stradale. Sulla situazione è intervenuto il sindaco Cristiano Benucci.
“Insieme ai tecnici del comune e ai volontari della Croce azzurra abbiamo presidiato per tutta la notte il nostro territorio – ha detto – Al momento (ore 10 n.d.r.) è monitorato il livello dell’Arno a San Clemente (zona via Boccaccio) e a Sant’Ellero (via Giannutri).La situazione è per ora sotto controllo anche se abbiamo già fatto rimuovere i veicoli delle zone a rischio. Sul fronte viabilità rimane chiusa la strada degli argini dell’Arno che dalle Fornaci ai Ciliegi conduce a Prulli di sotto. Chiusa anche la strada della Castellina tra l’Intersezione di Pian di Tegna e loc. Le Ripe a Montanino. Interventi – ha aggiunto il sindaco – anche sulla strada comunale di Borgo a Cascia che tuttavia rimane percorribile. La protezione civile sta inoltre monitorando il deflusso delle acque dalla strada comunale di Pian di Rona, zona Matassino. Si raccomanda di prestare attenzione per chi dovesse recarsi in queste aree.
Desidero infine ringraziare a nome di tutta la nostra comunità i tecnici e gli operai che sono stati con noi in servizio tutta la notte e tutti gli impagabili ragazzi della protezione civile della Croce azzurra di Reggello sempre pronti a fare la loro parte”.