Liliana Segre cittadina onoraria di Laterina Pergine Valdarno. Voto unanime in Consiglio comunale

308

Liliana Segre cittadina onoraria di Laterina Pergine. Il Consiglio comunale ha votato all’unanimità la delibera per concedere l’onorificenza alla senatrice sopravvissuta all’Olocausto e adesso sotto scorta per le minacce ricevute online.
“Un segno di solidarietà – ha ricordato il sindaco Simona Neri – e una reazione forte contro ogni forma di violenza, aggressività, negazionismo storico. È paradossale che l’esperienza di Liliana Segre abbia avuto recentemente tutta questa visibilità grazie agli insulti ed alle minacce mediatiche”.
La sindaca ha definito Liliana Segre “una testimone che parla dei suoi aguzzini ma che non odia, che esalta il valore della vita incondizionatamente e tramanda il suo vissuto come antidoto contro la barbarie. Cara Senatrice, magari questo è un piccolissimo gesto, ma vogliamo dimostrarle da che parte stiamo: siamo onorati di poterle conferire la cittadinanza onoraria del nostro Comune e di aver contribuito a far conoscere il suo passato e le sue parole”.
Nella stessa seduta i gruppi consiliari della maggioranza e di Sinistra per Laterina Pergine hanno votato l’adesione al Comitato antifascista e antirazzista promosso dall’Anpi Valdarno e al manifesto a difesa della democrazia, dei diritti umani e dei valori su cui si basa la Costituzione.
“Una scelta necessaria – ha concluso Simona Neri – di fronte al tentativo di organizzazione e di presenza anche sul nostro territorio di forze d’ispirazione nazionalista, razzista e neofascista”.