22 Febbraio 2020 - 20:27

La Regione Toscana classifica La Gruccia come ospedale di I° livello. Chienni: “Passo importante, adesso rafforzare i servizi”

Novità molto importante per l’Ospedale del Valdarno. Questa mattina, infatti, l’assessore regionale Stefania Saccardi, alla presenza del presidente della Conferenza dei Sindaci Sergio Chienni, ha annunciato il riconoscimento del primo livello al presidio ospedaliero della Gruccia.
“Si tratta di un passo importante – ha detto Sergio Chienni – e ringrazio Stefania Saccardi, la Giunta e i consiglieri regionali che hanno supportato la Conferenza dei Sindaci. Il presidio ospedaliero ha raggiunto numeri significativi con quasi 38.000 accessi al pronto soccorso ed è ad oggi dotato di tutte le specialità previste dal DM70/2015. Inoltre – ha aggiunto – essendo un presidio posto al confine tra due Province, è un punto di riferimento anche oltre la propria zona di competenza. Adesso serve rafforzare i servizi. Le nostre comunità e gli operatori sanitari hanno testimoniato affezione ed impegno verso l’ospedale e quest’ultimi devono essere sempre messi nelle condizioni di esercitare al meglio le proprie funzioni”.
Stamani è stato annunciato anche il passaggio della Pediatria da unità semplice ad unità complessa: “La pediatria è uno dei cardini del presidio, il riconoscimento dell’unità complessa la qualifica ulteriormente – ha commentato Chienni -. Tra l’altro, grazie al lavoro del Dr. Luca Tafi e di tutti i suoi collaboratori, siamo prossimi ad ottenere il riconoscimento Unicef di “Ospedale amico del bambino”, un segno di quale è lo spirito con cui si lavora a servizio dei bambini e dei genitori”.