22 Febbraio 2020 - 19:15

Clinica Riabilitazione Toscana. Boncompagni confermato Direttore Generale

Antonio Boncompagni è stato confermato, dal Consiglio d’Amministrazione, Direttore generale della Clinica Riabilitazione Toscana, struttura sanitaria di altissimo livello,vero fiore all’occhiello della sanità toscana. Opera all’interno dell’ospedale di Santa Maria alla Gruccia, ma anche con sedi distaccate a Terranuova Bracciolini, San Giovanni Valdarno e Bucine. La CRT tratta oltre 1.500 pazienti all’anno in riabilitazione intensiva ospedaliera ed extraospedaliera ed eroga circa 60.000 prestazioni di riabilitazione estensiva ambulatoriale.
“La conferma di Boncompagni – ha detto il presidente della CRT Marco Mugnai – “E’ il riconoscimento dell’ottimo lavoro fatto in questi anni. E’ stato in grado di tenere in equilibrio  elementi diversi e tutti irrinunciabili: bilanci positivi, buon clima interno e quindi valorizzazione del personale, capacità di consolidare reti con le realtà sanitarie e scientifiche locali e nazionali che si occupano di riabilitazione. Questi elementi hanno prodotto il risultato essenziale e cioè la qualità dei servizi per i cittadini che si rivolgono alla clinica”.
Il lavoro per il neo confermato direttore adesso continua. “Le linee direttrici saranno quelle che abbiamo aperto e consolidato in questi anni – ha detto Boncompagni – .  Fondamentali sono l’organizzazione e l’ulteriore qualificazione dei servizi in un ambito sempre più vasto in sintonia con  la Direzione dell’Usl Toscana sud est. Per raggiungere questi obiettivi, abbiamo bisogno di bilanci in ordine e di una politica del personale che valorizzi sia le competenze che le motivazioni professionali. Qui siamo a contatto quotidiano con la sofferenza ma anche con la speranza: dobbiamo essere in grado di dare ogni risposta possibile. E’ infine essenziale proseguire sulla strada della ricerca. Il patrimonio di conoscenze e di relazioni, accumulato in questi anni grazie al lavoro del dottor Mauro Mancuso, va ulteriore valorizzato”.