12 Luglio 2020 - 18:51
More

    Alleanza per Bucine: ” Primo atto della giunta Benini, l’aumento degli emolumenti di sindaco e assessori””

    “Sindaco, Vicesindaco ed Assessori decidono di aumentare i propri emolumenti mensili. Come primo atto della Giunta Benini per l’anno 2020 non c’è male”. La critica arriva dal gruppo Alleanza per Bucine, che ha ricordato i contenuti della conferenza stampa indetta dagli amministratori prima di Natale, nel corso della quale era stato illustrato ai cittadini che il 2020 sarebbe stato l’anno della ripartenza.
    “Orbene, con la pubblicazione della Delibera di Giunta n. 187 del 30/12/2019 è arrivata la conferma che i buoni propositi della conferenza stampa sono una cosa, mentre la realtà dei fatti è un’altra – ha spiegato la minoranza – . Infatti, a decorrere dal 01/01/2020, dopo che la Giunta Tanzini li aveva dimezzati, Sindaco, Vicesindaco ed Assessori hanno deciso di aumentare i propri emolumenti mensili. Hanno dato proprio una risposta concreta alle aspettative della cittadinanza e, soprattutto, a quelle della propria retribuzione personale. Evidentemente, finito con l’anno 2019 il regime sanzionatorio della Corte dei Conti (ricordiamolo: no a finanziamenti, no a mutui, no ad assunzioni, no mobilità, no ad incentivi e straordinari per i dipendenti comunali, etc.) la Giunta ha deciso di gettare la maschera…anche se non è ancora Carnevale. Ecco il significato dell’anno della ripartenza – ha aggiunto l’opposizione – : ripartiamo dall’aumento degli stipendi di Sindaco, Vicesindaco ed Assessori. Come primo intervento per il futuro quinquennio amministrativo, non c’è male!!! La lista civica Alleanza per Bucine – ha concluso – prende le distanze da questo modo di amministrare in quanto, per quello che se ne possa dire, a pagare saranno sempre e comunque i cittadini con la fiscalità generale”.

    Marco Corsi
    Direttore Responsabile