23 Febbraio 2020 - 23:30

Provvedimenti anti inquinamento a Montevarchi, San Giovanni e Terranuova. Divieti ed invito ad usare i mezzi pubblici

Provvedimenti anti inquinamento a Montevarchi, San Giovanni Valdarno e Terranuova Bracciolini. Nella giornata di ieri l’Arpat, l’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale, ha comunicato che il giorno dell’Epifania, in Valdarno, si sono verificate le condizioni per l’attribuzione del valore 2 all’Indice di Criticità per la Qualità dell’aria. Ciò significa che la somma tra il numero di superamenti rilevati ed il numero di giorni con previsioni meteo critiche è risultata maggiore o uguale a 7. In questi casi la Regione Toscana impone di emettere una serie di ordinanze i sindaci Chiassai, Vadi e Chienni hanno provveduto a fare. Fino al 14 gennaio prossimo, sarà vietato accendere fuochi all’aperto e abbruciamenti di sfalci, potature e residui vegetali su tutto il territorio comunale al di sotto dei 300 metri; ci sarà poi l’obbligo di spegnimento di motori di veicoli in sosta prolungata in particolare per quanto riguarda veicoli commerciali e autobus. I cittadini sono stati chiamati poi a non utilizzare biomassa (legna) in caminetti aperti per il riscaldamento domestico dove siano presenti sistemi alternativi di riscaldamento. E’ poi arrivato un invito: quello a limitare l’utilizzo di mezzi privati di trasporto, per quanto possibile, privilegiando l’uso dei mezzi pubblici o altri mezzi di trasporto a basso impatto ambientale (automezzi elettrici o a gas).