24 Febbraio 2020 - 00:06

Aquila domenica a Trestina. Gara insidiosa

Il 2020 è iniziato molto bene per il Montevarchi Calcio, ma l’obiettivo di dirigenti e squadra è quello di continuare e da questo punto di vista la trasferta di domenica prossima sull’ostico campo di Trestina sarà importante. E’ infatti la classica partita “trabocchetto” in un terreno nel quale non è facile giocare. Un terreno piccolo, nel quale i padroni di casa sono abituati a giocare e a gestire i ritmi. Gli umbri, poi, sono avversari insidiosi e stanno disputando un ottimo campionato, avendo 24 punti in classifica, tre punti sotto all’Aquila. I rossoblù dovranno confermare il gran momento di forma e anche in questo inizio anno Roberto Malotti ha “torchiato” i giocatori con allenamenti in sessione unica che proseguiranno anche domani. Sabato mattina è invece prevista la rifinitura sempre sul campo di Loro Ciuffenna, sede delle sedute settimanali.
Per quanto riguarda gli infortunati, completamente ristabilito Gistri, da valutare le condizioni di Iroanya, che ha accusato un risentimento muscolare prima di Natale, nel match del 23 dicembre contro il Grosseto. La prossima settimana rientrerà invece in gruppo Bruschi, che quindi potrebbe essere di nuovo disponibile per l’ultima partita di gennaio. Per quanto riguarda il mercato, non è previsto nessun intervento da parte della società, anche per volere dello stesso Malotti, che domenica scorsa, dopo la gara vinta agevolmente con il Ponsacco, è stato molto chiaro. La rosa va bene così com’è e l’allenatore ha chiesto espressamente di non acquistare più nessuno. L’ultimo acquisto, quindi, è e rimarrà Camarlinghi, che contro i pisani ha fatto il suo esordio, entrando a dieci minuti dal termine al posto di Leonardo Mannella, autore di un’altra prova eccellente. Dopo la partita di Trestina, il Montevarchi chiuderà il primo mese dell’anno ospitando al Brilli Peri il Bastia. Poi, il 26 gennaio la trasferta di Ponte a Egola con il Tuttocuoio. Il mese di febbraio si aprirà con il botto. Il 2, infatti, arriverà al Comunale di via Gramsci la Sangiovannese, in quella che è la sfida più attesa dell’anno.