Inaugurata la “rinnovata” Stazione di San Giovanni. C’è anche un bike park

338

Taglio del nastro questa mattina della “rinnovata” stazione di San Giovanni Valdarno. I lavori di riqualificazione dello scalo ferroviario cittadino sono durati più di un anno e all’inaugurazione erano presenti, tra gli altri, il Responsabile RFI della Toscana, Efisio Murgia, l’assessore regionale alla mobilità e ai trasporti, Vincenzo Ceccarelli e il sindaco di San Giovanni Valdarno, Valentina Vadi. L’intervento realizzato da RFI in collaborazione con la Regione Toscana ed il Comune di San Giovanni Valdarno, fa parte di un piano complessivo di interventi di ristrutturazione che ha riguardato diverse stazioni in Toscana e nella Provincia di Arezzo. Nel dettaglio sono stati rinnovati totalmente gli ambienti interni, recuperati gli edifici laterali con la creazione di nuovi spazi commerciali, realizzati una pensilina nell’accesso anteriore da Via Vetri Vecchi e due nuove zone di parcheggio per le biciclette. E’ stata anche rinnovata la segnaletica stradale nell’accesso principale alla stazione ferroviaria, con posteggi dedicati ai disabili che non erano presenti. Nel complesso sono stati investiti circa 6,5 milioni di euro.

Ai nostri microfoni l’assessore Ceccarelli, il sindaco Vadi e Murgia, reponsabile RFI della Toscana.

All’inaugurazione era presente anche l’assessore ai lavori pubblici Francesco Pellegrini. “Il comune, oltre a gestire il nuovo bike park, ha fatto la sua parte provvedendo al rifacimento della segnaletica e alla realizzazione di un nuovo posto auto per disabili,che prima non c’era, e rendendo finalmente accessibile in sicurezza la stazione – ha detto -. Stiamo inoltre valutando con ferrovie la possibilità di ampliare il parcheggio per le auto liberando nuove aree di manovra nella piazza della stazione per migliorare la viabilità nelle ore di punta”.