26 Febbraio 2020 - 08:49
More

    Bretella Le Coste-Casello. Il Comitato delle Categorie Economiche soddisfatto. “Un’opera che sollecitiamo da tempo”

    Il Comitato delle Categorie Economiche del Valdarno plaude alla definizione della progettazione della bretella Le Coste-Casello A1 Valdarno, opera presentata ufficialmente martedì scorso nella sala consiliare del comune di Terranuova Bracciolini. Le imprese rappresentate hanno espresso un forte apprezzamento per il lavoro svolto dall’amministrazione Chienni e dalla Regione Toscana.
    I presidenti del Valdarno di CNA (Fabio Mascagni), Confartigianato (Maurizio Baldi), Confindustria (Egisto Nannini), Confapi (Carlo Cioni), Confcommercio (Federica Vannelli e Paolo Mantovani) e Confesercenti (Laura Di Loreto), rappresentati dal portavoce del Comitato delle Categorie Economiche, Emiliano Taranghelli, lo hanno espresso a chiare note. “Siamo particolarmente lieti di vedere l’avvio di questa infrastruttura, un’opera che sollecitiamo da tempo in quanto completamento indispensabile della viabilità in Valdarno – hanno detto -. Si tratta del prolungamento della strada provinciale 11 del Lungo Arno tra la curva in località Le Coste ed il casello autostradale di Valdarno, che prevede un importo complessivo d’investimento di 18,520 milioni. L’opera – hanno ricordato le imprese – si sviluppa per circa 1600 m, ed ha l’obiettivo di evitare l’accumulo di traffico che si verifica proprio in prossimità della curva Le Coste dopo l’intersezione con via dell’Acacia e di migliorare la sicurezza della circolazione e la fluidità del traffico veicolare nei collegamenti con il casello autostradale lungo via Poggilupi in corrispondenza delle aree produttive dell’intera zona”.
    Le categorie economiche insistono da sempre sul tema delle infrastrutture, necessarie per permettere alle aziende valdarnesi di continuare a competere a livello internazionale. “Invitiamo quindi tutte le parti in gioco a non abbassare l’attenzione su un’altra opera prevista nel nostro territorio – ha concluso il comitato -. Ovvero la realizzazione della 3° corsia dell’autostrada A1 nel tratto fino a Valdarno, che permetterebbe anche opere connesse e funzionali molto importanti per tutta la vallata, come il secondo ponte sull’Arno in supporto al Mocarini”.