26 Febbraio 2020 - 07:42
More

    Prodotti contraffatti. Nei guai con la giustizia il titolare di un’azienda valdarnese

    Oltre 2.000 prodotti contraffatti del settore moda e abbigliamento rinvenuti dalla Guardia di Finanza di San Giovanni hanno portato al rinvio a giudizio del titolare di una impresa valdarnese. Le fiamme gialle, in questi mesi, hanno proseguito i controlli mirati al contrasto della contraffazione e dopo un sequestro preliminare eseguito nel marzo del 2019, quando erano stati trovati 600 pezzi di accessori moda e 118 borse della nota griffe “Yves Saint Laurent” abilmente contraffatti, hanno ricostruito la filiera del “falso parallelo”, rinvenendo un quantitativo consistente di oggetti taroccati tanto da far lievitare sensibilmente il conto complessivo dei pezzi confiscati.
    Alla fine dell’inchiesta, al titolare di una nota impresa valdarnese, che operava nel settore dell’abbigliamento e degli accessori di moda come “contoterzista”, è stato definitivamente contestato il reato di illecito commercio di capi contraffatti.
    In base alle indagini dei finanzieri, l’imprenditore “deteneva per vendere e mettere in circolazione prodotti industriali con segni distintivi contraffatti”.
    Prodotti che poi venivano immessi come fossero autentici, in maniera non lecita, nella filiera “legale” del fashion.