23 Febbraio 2020 - 23:59

Si denuda all’interno del palazzetto dello sport di Bucine. Denunciato

I Carabinieri della Stazione di Levane hanno denunciato per atti osceni un italiano, quarantenne, originario e residente in Valdarno.
Mentre era in corso una lezione di pallavolo femminile all’interno del palazzetto dello sport di Bucine, l’uomo si è introdotto all’interno e, approfittando dell’assenza dei genitori e non visto immediatamente dall’istruttrice, si è calato i pantaloni e gli slip, mostrando gli organi genitali. Una volta scoperto, con grande sconcerto di tutti,  si è rivestito immediatamente tentando di allontanarsi.
A quel punto qualcuno dei presenti ha chiamato i militari che sono giunti subito sul posto e hanno provveduto a fermare l’uomo. Durante le fasi di identificazione, in base alla ricostruzione dei Carabinieri, il 40enne ha proferito anche frasi di minaccia nei confronti degli uomini in divisa.  E’ scattata quindi una segnalazione all’autorità giudiziaria per atti osceni, nella fattispecie aggravata, per cui la persona, se riconosciuta colpevole con sentenza passata in giudicato, rischia la reclusione da quattro mesi a quattro anni e mezzo, se il fatto è commesso «all’interno o nelle immediate vicinanze di luoghi abitualmente frequentati da minori», se da ciò deriva il pericolo che i minori vi assistano.
I militari della Stazione levanese lo hanno inoltre denunciato per minacce a pubblico ufficiale.