24 Febbraio 2020 - 00:46

Giornata della Memoria. Doppio evento a Rignano. Coinvolti gli studenti

La Giornata della Memoria è stata celebrata a Rignano sull’Arno con un doppio appuntamento cui hanno preso parte anche gli studenti delle scuole primarie e secondarie.
Di primo mattino, di fronte al plesso scolastico del Capoluogo, c’è stata la posa della “Pietra d’Inciampo” dedicata al giovane migrante anonimo annegato nel Mediterraneo con solo la pagella cucita in tasca. “Entrando nella nostra scuola primaria di Via della Pieve, da oggi, le ragazze, i ragazzi e gli insegnanti dovranno fare attenzione a non inciampare in una piccola lastra a ricordo di un giovane anonimo studente – nato in Mali – annegato nelle acque del Mediterraneo a 14 anni, il 18 aprile 2015, in uno dei più spaventosi naufragi avvenuti nel mar Mediterraneo dalla seconda guerra mondiale a oggi – ha dichiarato il Sindaco Daniele Lorenzini – .Abbiamo scelto, non a caso, la “Giornata della Memoria” per condividere con i nostri ragazzi l’emozione e i sentimenti di vicinanza per una tragedia che in questi anni sta coinvolgendo la nostra società, ricordando simbolicamente una giovane vita che aveva desiderato portare con sé, nella lunga traversata del deserto e del mare, la propria pagella affinché potesse fargli da lasciapassare per proseguire gli studi in Europa”.
Una folla commossa e numerosa si è poi recata al Cimitero della Badiuzza dove gli studenti delle classi seconde della scuola secondaria inferiore “G. Papini” di Rignano hanno letto i loro pensieri e lavori dedicati alla Giornata della Memoria. E’ stata la prima commemorazione dell’eccidio della famiglia Einstein dopo la scomparsa di Lorenza Mazzetti che qui è sepolta.