26 Febbraio 2020 - 06:50
More

    Le fiamme gialle scoprono un’attività di parrucchiera “in nero”. Evasi 250.000 euro in quattro anni

    In base agli accertamenti delle fiamme gialle, dal 2015, svolgeva l’attività di parrucchiera “in nero” eludendo al fisco un ammontare di 250.000 euro. La Compagnia della Guardia di Finanza di San Giovanni Valdarno, nell’ambito delle attività di controllo del territorio, ha scoperto un soggetto che operava pur avendo cessato la propria partita Iva da quattro anni. L’evasione è emersa dopo un accesso amministrativo effettuato nei mesi scorsi presso i locali dell’attività, a San Giovanni Valdarno. In quel caso era stato constatato l’omesso rilascio della ricevuta fiscale ad un cliente. I successivi approfondimenti sulla posizione fiscale del contribuente hanno poi consentito di rilevare quanto appurato. Successivi accertamenti a domicilio hanno quindi permesso di ricostruire gli introiti che la parrucchiera, dal 2015, aveva omesso di dichiarare al fisco: oltre 250.000 euro tra imposte dirette, Iva e altri tributi. Il servizio svolto dalle fiamme gialle si inquadra nel più vasto ambito dell’azione volta a contrastare le varie forme di evasione fiscale, che alterano gravemente la concorrenza danneggiando gli operatori economici che agiscono correttamente.