11 Agosto 2020 - 11:52
More

    Le Liste Civiche Sangiovannesi sull’insediamento ABB. “Auguriamoci che sia il cambio di passo”.

    Le liste civiche sangiovannesi, oggi in consiglio comunale, hanno votato si (“senza tentennamenti”) a favore del provvedimento che facilita l’insediamento di ABB nell’area di Sant’Andrea, la cosiddetta variante semplificata. Il movimento si è augurato che questa scelta rappresenti un cambio di passo.
    “Quando ci troviamo di fronte ad eventi, come appunto il nuovo insediamento produttivo di ABB nella zona industriale di S. Andrea, ed a provvedimenti, come la variazione degli strumenti urbanistici volti a facilitare questo insediamento produttivo – ha aggiunto – , non possiamo che sperare che questo sia solo l’inizio di un cambio di direzione rispetto all’immobilismo degli ultimi decenni. Quando infatti emergono scelte ed opportunità che vanno nella direzione dello sviluppo e della creazione di nuove opportunità di ricchezza ed occupazione attraverso quelle stesse politiche che negli ultimi anni abbiamo indicato – facendolo in perfetta solitudine sia in consiglio comunale che in città – non possiamo che essere felici di questo primo passo. Quando le nostre priorità e le nostre politiche di sviluppo per la città diventano le priorità e le scelte di tutti non possiamo che essere soddisfatti”.
    I civici si sono augurati che, dopo questo primo ed importante passo, si abbia il coraggio di continuare con energia rinnovata in questo cammino. “Se così non fosse – hanno aggiunto – questo momento resterebbe, con rammarico, un bagliore e poco più nel buio di questi ultimi anni. Non dimenticandoci infatti che proprio a Sant’Andrea esistono ancora strumenti urbanistici che permetterebbero un colpo mortale alle attività commerciali esistenti nella nostra città, consentendo insediamenti di attività commerciali fino a 3000 mq di superficie. E non possiamo non ricordare a noi stessi, all’amministrazione ed al consiglio comunale tutto che, se non avremo il coraggio, nei prossimi mesi, attraverso il nuovo regolamento urbanistico, di porre mano a questa clausola che permette gli insediamenti commerciali a S. Andrea, avremo tutti perso un’occasione importante per proteggere le attività commerciali, che con grande fatica ancora resistono nelle altre zone della città”.
    Secondo le liste civiche uno sviluppo omogeneo della città passa anche da questo. “Invitiamo quindi il consiglio e l’amministrazione a prendere con noi l’impegno a rivedere questa destinazione. Perchè ogni scelta che andremo a fare su questa area di vitale importanza – hanno concluso – inciderà in maniera determinante in tutto il nostro piccolo territorio. Quando i provvedimenti vanno nella direzione di ridare alla nostra città quella forte identità economica, industriale ed occupazionale che è stata dispersa negli ultimi dieci anni noi ci faremo trovare, come in questa occasione, responsabilmente pronti a sostenerne l’approvazione e l’applicazione”.

    Marco Corsi
    Direttore Responsabile