28 Febbraio 2020 - 07:17
More

    In vendita sette aree urbanizzate nell’area industriale di Bomba

    Il 25 gennaio scorso l’amministrazione comunale di Cavriglia ha pubblicato un bando per vendere al prezzo unitario a base d’asta di 50 euro al mq sette aree recentemente urbanizzate nell’area industriale di Bomba. Tre delle sette aree edificabili hanno identica metratura, 11.018 mq divisibili in 4 moduli da 2.754,50 mq ciascuno.
    Due lotti occupano una superficie di 12.478 mq e sono singolarmente frazionabili in quattro moduli (due da 3.250 mq e due da 3.235 mq), il più piccolo (8.600 mq) non è divisibile ed il più grande in assoluto, 12.478 mq, è frazionabile in due metà esatte, ciascuna pari a 6.239 mq.
    Le aziende interessate potranno presentare richiesta per acquistare un intero lotto o uno o più moduli interni ad ogni area. Dovranno essere imprese operanti nel comparto manufatturiero (identificato dalla lettera C del Codice ATECO 2007) che però non producano contemporaneamente un impatto ambientale negativo sul territorio.
    Inoltre dovranno garantire una significativa consistenza occupazionale, quantificata nelle soglie minime di sei addetti per l’acquisto di un solo modulo e fino ai 20 lavoratori per l’acquisizione di un intero lotto.
    Il bando si chiuderà il 24 febbraio prossimo e a quel punto l’Amministrazione Comunale valuterà nel merito le richieste pervenute tenendo conto dell’impatto occupazionale, in modo da determinare una graduatoria per l’acquisizione dei lotti attraverso il riscontro di singoli punteggi riportati nel bando, consultabile presso l’Ufficio Tecnico di Cavriglia o nel portale istituzionale alla voce “bandi e concorsi”.
    Il processo di costruzione degli stabilimenti dovrà essere completato entro tre anni dall’acquisizione dei lotti.
    Negli ultimi anni l’area industriale di Bomba ha visto l’insediamento di molte aziende. Inoltre il rinnovo della convenzione tra Comune di Cavriglia, l’Università di Siena e Centro di Geotecnologie ha portato all’attivazione di nuovi laboratori di ricerca. Senza dimenticare il Centro Cottura, che serve le mense scolastiche di tutti i plessi di Cavriglia e San Giovanni.
    “La nostra azione di Governo – ha affermato il primo cittadino di Cavriglia Leonardo Degl’Innocenti o Sanni –, è mirata anche alla crescita occupazionale, che si traduce in sviluppo sociale ed in aumento della qualità della vita. In un momento cruciale come questo imprese e istituzioni dovranno lavorare insieme per consolidare e rendere attrattivo il sistema territoriale, dove investimenti, innovazione, infrastrutture e servizi avanzati costituiscono le architravi dello sviluppo. Con questo bando e il possibile arrivo di nuove aziende vogliamo rafforzare un territorio già ricco di capacità imprenditoriali, creando opportunità e intercettando le nuove traiettorie dello sviluppo”.