3 Aprile 2020 - 09:44
More

    Il Capitano Ultimo nuovo assessore all’ambiente della Regione Calabria. La soddisfazione di Silvia Chiassai

    Lo scorso mese di ottobre, per la prima volta, incontrò gli studenti della “sua” città natale, Montevarchi, nel corso di una mattinata dalle mille emozioni. Una mattinata nella quale a lui, il Capitano Ultimo, il Colonnello dei Carabinieri che catturò nel 1993 Totò Riina, capo di Cosa Nostra, ricordò le sue origini montevarchine, raccontando poi ai ragazzi la sua storia di uomo al servizio delle istituzioni. Adesso per lui si apre una nuova fase della vita. Ha deciso infatti di accettare l’incarico di assessore all’Ambiente della Regione Calabria, nella giunta di centrodestra guidata dalla neoeletta Jole Santelli. E’ stata la stessa presidente ad annunciare questa grande novità nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta ieri a Montecitorio.
    “Il mio obiettivo – ha detto Ultimo durante l’incontro con i giornalisti – sarà quello di tutelare l’autodeterminazione delle comunità calabresi senza l’interferenza delle mafie di ogni tipo”. Il suo ruolo sarà operativo dopo che il Colonnello avrà ottenuto l’aspettativa dall’Arma.
    Sul nuovo incarico è intervenuto il sindaco di Montevarchi Silvia Chiassai Martini. “Le mie congratulazioni al Capitano Ultimo. Sono convinta – ha detto – che seguirà l’impegno amministrativo con la stessa determinazione, umiltà e spirito di servizio che abbiamo apprezzato direttamente a Montevarchi in occasione dell’incontro con gli studenti. Auguro al Capitano Ultimo, simbolo di lotta all’illegalità, un buon lavoro in Calabria. La sua città natale è sempre vicina e orgogliosa di lui”.